Comunicati Stampa

Quali sono le migliori app per investire

Quando parliamo di investimenti personali è fondamentale darsi delle regole precise e soprattutto rispettarle.

Darsi delle regole per la gestione dei propri risparmi è la prima cosa da effettuare, tenendo inizialmente conto del bilancio familiare e poi della successiva capacità di risparmio. L’altro consiglio è porsi sempre un orizzonte di lungo periodo.

Le ultime novità

Imporsi delle regole è relativamente facile, più difficile è riuscire a rispettarle. Infatti, possono essere molteplici i motivi che possono spingerci a cambiare idea ed avere ripensamenti, compromettendo molto spesso gli obiettivi che ci siamo prefissati.

Oggi la rete propone molte opportunità per mettere da parte i nostri risparmi; infatti, sono sempre più frequenti specifiche app, sviluppate su piattaforme dedicate. Ne vediamo insieme alcune:

Oval

È una app molto completa, che consente di depositare denaro ed offre anche carte di pagamento con relativo Iban, da utilizzare sia per pagare che in accredito. Può essere utilizzata senza commissioni in quasi tutti gli sportelli.

Satispay

Nasce con lo scopo di effettuare pagamenti o crearsi un salvadanaio digitale tramite il sistema del cash back, attivo con gli esercizi convenzionati, che restituiscono una percentuale di rimborso immediato. Rimborso che incrementa man mano che si effettuano pagamenti utilizzando questa app. I rimborsi possono essere poi trasformati in piccoli depositi o spesi in acquisti.

Gimme 5

Con questa applicazione si costruisce un piano di accumulo in proporzione alle proprie disponibilità. Possiamo effettuare versamenti minimi con frequenza costante e senza obblighi imposti. I soldi depositati vanno a confluire su un fondo comune di investimento, selezionato nella fase iniziale di costruzione del piano. Ci sono ancora app che consentono di effettuare piani individuali di risparmio, con il vantaggio di ottenere un beneficio fiscale se tenuti almeno cinque anni, ed accumulando con versamenti costanti. Tutti i piani di accumulo proposti nelle varie app possono essere sempre interrotti o sospesi per poi riprenderli.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *